Il ruggito di Umberto Bossi al Congresso della nuova Lega: “MATTEO SALVINI NON PUO’ IMPORCI UN CAZZO”.

Il Senatùr si prende il palco e attacca: “Oggi non si chiude nessun partito, siamo noi a concedere la possibilità del doppio tesseramento”.

“Oggi non si chiude nessun partito. I giornalisti mi hanno chiesto se oggi è il funerale della Lega. Col cazzo il funerale, non c’è nessun funerale alle porte”. Lo ha detto il fondatore della Lega e senatore Umberto Bossi nel suo intervento dal palco del Congresso del partito che si tiene a Milano.

“Sono contento di dirvi che oggi non si chiude nessuna Lega, questo Congresso nella sostanza dà la possibilità di avere il doppio tesseramento, sarà possibile essere iscritti alla Lega e alla Lega per Salvini”, ha detto il fondatore del Carroccio Umberto Bossi.

“Questo – ha aggiunto – glielo possiamo concedere: siamo noi che concediamo, non è Salvini che ci impone.

Matteo Salvini in imbarazzo per le dure parole contro di lui espresse da Umberto Bossi.

Salvini non può imporci un cazzo, lo diciamo con franchezza. Le cose imposte non funzionano”.

Se Salvini vuole il simbolo – ha proseguito il Senatùr – si metta a raccogliere le firme. “Salvini vuole, nel partito che sta facendo, avere la possibilità di avere il simbolo della Lega: deve raccogliere le firme”.

Il fondatore ha poi messo in guardia dal rischio di sottovalutare il movimento delle Sardine, che a poche centinaia di metri dall’hotel Da Vinci, dove si tiene la convention, ha organizzato un flash mob di protesta.

“Il palazzo spontaneamente non dà niente, bisogna essere forti politicamente. Bisogna avere una spinta sociale forte da fuori. Le Sardine sono una operazione intelligente, non vanno sottovalutate”.

“Le Sardine – ha aggiunto – non diventeranno un partito, il partito c’è già, si chiama Pd, aumenteranno il consenso del Pd. Non basta andare in Parlamento, bisogna avere una spinta sociale continua, quotidiana, se si vogliono portare i risultati”.


Articolo dell’Huffington Post consultabile in forma originale ed integrale tramite il seguente link:

https://www.huffingtonpost.it/entry/salvini-non-puo-imporci-un-cazzo_it_5dfdfd6be4b0843d35fcb512?8ri&utm_hp_ref=it-homepage

.